Google+ Followers

lunedì 20 febbraio 2012

Il Preside è maschilista

Sono certo che se affidassimo ad un istituto di ricerche demoscopiche l'incarico di sondare quale sia l'immagine che gli italiani hanno del loro Paese, scopriremmo che per la maggioranza dei nostri concittadini l'Italia è un paese moderno, emancipato, disinibito, tollerante e, perché no, anche un pò razzista.
Mai e poi mai, tra le caratteristiche dell'italica comunità, a qualcuno verrebbe in mente di citare il "maschilismo".
Poi, un giorno, ti capita di sfogliare un giornale e di scoprire, invece, una presenza di cultura da maschilismo integralista nel corpo docente di un istituto scolastico di Bassano del Grappa, deliziosa cittadina della provincia vicentina, famosa per il suo "Ponte vecchio" immortalato da una celebre canzone.
Ecco il fatto.
Nei bagni maschili di quell'istituto, due studenti quindicenni, un ragazzo ed una ragazza, sono scoperti da un loro compagno mentre, scontrandosi con non poche scomodità, stanno assaporando la gioia di un amplesso.
Il compagno, un pò roso dall'invidia, non trova niente di meglio da fare che spifferare a compagni e professori quello che ha visto.
Immediatamente il preside bacchettone riunisce il corpo docente e con decisione unanime comminano la sospensione di 1 giorno allo studente libertino e ben 4 giorni alla studentessa.
La giustificazione ufficiale della difformità del provvedimento disciplinare è ancora più grottesca e stravagante del provvedimento stesso: perché l'episodio ha avuto luogo nei bagni maschili !  Da scompisciarsi per le risa !
E' molto più probabile, invece, che l'ipocrisia di questa goffa spiegazione celi una valutazione più banale: lo studente si è comportato da disinvolto dongiovanni, la studentessa da riprovevole mignotta.
Cose che accadono nella nostra cara Italia del 2012 !
Magari, poi, quel preside e quei professori si fanno notare, nei salotti, per la loro dura condanna dell'integralismo islamico.
Quello che non risulta chiaro è perché il Preside non abbia denunciato subito l'episodio, come sarebbe stato suo dovere, al competente Tribunale dei minori.
Forse per salvaguardare il buon nome dell'Istituto ?
Ma, per salvaguardare il buon nome dell'Istituto e per impartire una lezione di vita a tutti gli studenti, avrei espulso dalla scuola lo studente spione ! 


2 commenti:

Anonimo ha detto...

lo studente spione non merita un commento......il preside ingiusto .....ma.....forse io non sono evoluta......ma trovo riprovevole che due ragazzini di 15 anni si trovino nel bagno della scuola per fare l'amore......

Alex di Monterosso ha detto...

...certo che sarebbe più comodo in un Motel !!! Ma sono ragazzi e lasciamo che si facciano le loro esperienze senza ipocrisie !!!