Google+ Followers

lunedì 13 febbraio 2012

Per chi suona la sveglia ? Ovvio... per Bersani

Dopo la Milano di Pisapia e la Napoli di De Magistris ecco da Genova abbattersi su Bersani un nuovo raggelante risveglio (e la colpa non è affatto del gelo polare di questi giorni).
Il vento arancione del rinnovamento continua a soffiare ed a far sue le primarie del PD.
Nel capoluogo ligure, il 12 febbraio, si sono svolte le primarie per scegliere il candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative.
Risultato ? Una debacle su tutti i fronti non solo per le segreterie cittadina e regionale, ma soprattutto per il segretario nazionale che, da tempo, è avvezzo ad uscire da ogni iniziativa del suo partito come un piffero suonato.
All'ombra della lanterna il melodramma ha messi in scena da un lato i protagonisti e dall'altro il popolo del PD.
Sul palcoscenico due candidate: l'attuale sindaco di Genova Marta Vincenzi, con le polveri ancora bagnate dall'alluvione di novembre, e la senatrice Roberta Pinotti, fortemente voluta e sponsorizzata dalla segreteria genovese del PD.
Di quinta, come outsider, un professore universitario, Marco Doria, sostenuto da Nichi Vendola e da quel affabile "prete scomodo" che risponde al nome di Don Andrea Gallo.
Le due candidate si sono annullate a vicenda e la lanterna si è illuminata per Marco Doria che ha stravinte le primarie con il 46% dei voti.
Protagonista oscuro ma molto autorevole dell'ultimo atto il popolo del PD che, con il fragoroso brusio del suo assenteismo, ha mandato un inequivocabile messaggio di disaffezione verso il partito e l'ambigua irresolutezza della politica di Bersani.
Possiamo quantificare la disaffezione rilevando che, nel 2007, alle equivalenti primarie avevano partecipato 37.500 cittadini, domenica scorsa meno di 21.000.
Lo squillo della sveglia si è fatto sentire forte e chiaro, dunque, per la terza volta !
Prendendoci la libertà di pescare dal repertorio del grande Nino Manfredi la frase di un suo celebre personaggio, vorremmo concludere con una domanda: "fusse ca fusse la vorta bbona" per Bersani per accorgersi che è in corso uno tsunami ?

1 commento:

Anonimo ha detto...

ho stima per don gallo .....quindi mi va bene marco doria.............non infierire su bersani.....