Google+ Followers

sabato 11 aprile 2015

Esimio Onorevole Renato Brunetta…

Esimio Onorevole Renato Brunetta,
mi scusi se ardisco scriverLe queste righe, ma non riesco a trattenermi dopo aver letti, in queste ore, i Suoi tweet e le Sue dichiarazioni a commento del rinvio del Consiglio dei Ministri per il varo del DEF.
È opportuno che Lei sappia, innanzitutto, che non orbito né nell’area renziana, né tra i dissidenti del PD.
Sono, perciò, un semplice cittadino che tra i suoi molti difetti ha anche quello di inquietarsi quando la polemica politica diventa menzognera e fraudolenta.
Poche ore fa, e non è la prima volta, Lei ha accusato Renzi ed il suo governo di essere in totale confusione solo per aver rinviato di dieci ore la riunione del CdM.
Non ho alcun dubbio che Lei sia un esperto di stati confusionali dal momento che è riuscito a mandare in confusione anche Madre Natura nel farLa nascere, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
Non solo, ma Madre Natura L’ha dotata anche di una overdose di borioso malanimo che La trascina troppo spesso a perdere il lume della ragione.
Infatti Lei non si è limitato a stigmatizzare il rinvio del CdM.
No ! Lei si è appigliato alla presunta indiscrezione di un miliardo e mezzo di euro che spunterebbe nel DEF, a favore del welfare, per divulgare questo tweet.
“#Def: pare che Renzi voglia destinare bonus 1,5 mld a welfare. Per decreto. Per comprarsi elezioni regionali come europee con 80 euro?”.
Suvvia, Onorevole Brunetta ma non si vergogna ?
Si è dimenticato, forse, quando il Suo padre-padrone per “comprarsi”, come dice Lei, i voti nel 2001 andò in TV e sottoscrisse un contratto con gli italiani, assumendo impegni grandiosi che non ha mai onorati ?
Si è anche dimenticato che nel 2013, in occasione delle elezioni politiche, il Suo padre-padrone, nel tentativo di “comprarsi”, sempre come dice Lei, il voto degli elettori, spedì a milioni di italiani, anche quelli defunti, una lettera con la promessa di rimborsare l’IMU 2012 ?
Possibile che Lei non ricordi di essersi vantato per aver ideata e scritta proprio Lei quella lettera fraudolenta ?
La verità, onorevole Brunetta, è che quel bonus di 80 euro, anche se propagandistico, alcuni milioni di lavoratori se lo mettono in tasca ogni mese, mentre delle promesse campate in aria, Sue e del Suo padre-padrone, gli italiani ne hanno le tasche piene.
Cordialmente
Alex di Monterosso 

Nessun commento: