Google+ Followers

venerdì 27 luglio 2012

Ma dai... non ci posso credere !!!


Se la notizia non l'avessi letta, oggi, su un quotidiano a diffusione nazionale avrei pensato ad un "pesce d'aprile" a scoppio ritardato (con ciò non intendo sostenere una presunta maggiore attendibilità dei quotidiani nazionali rispetto alla stampa locale... anzi !).
Risalendo, comunque, alla fonte citata ho avuta la possibilità di accertare che la notizia era assolutamente autentica.
Ed ecco la notizia !
"Azienda seria e referenziata cerca uomini decisi, di poche parole e prestanza fisica. Possibilmente ex culturisti o ex galeotti, per recupero crediti in tutta Italia. Molto apprezzate origini meridionali, calabresi o siciliane. Si offre contratto e lauti compensi. Inviare cv, necessariamente con foto intera. Astenersi perditempo".
Premetto che questo annuncio non mi turba affatto per i suoi contenuti, anche se colgo un briciolo di razzismo tra la preferenza riservata a "ex culturisti", ma soprattutto ad "ex galeotti", ed il dichiarato apprezzamento per le loro origini meridionali (calabresi e siciliane).
A sconcertarmi, invece, è che l'annuncio mi fa immaginare la forma ed i modi con i quali la "azienda seria e referenziata" si prefigge di operare per recuperare i crediti dai soggetti inadempienti.
Provo ad ipotizzare le divise che saranno date in dotazione a questi esattori per incutere timore ai debitori.
Gli "ex culturisti", ad esempio, si presenteranno ai debitori in una calzamaglia del colore sociale della "azienda seria e referenziata",  per mettere in risalto le loro possenti muscolature, mentre per gli "ex galeotti" saranno confezionati abiti doppiopetto a larghe righe orizzontali.
Immagino, però, che non tutti i debitori potranno essere intimoriti dalla sola apparenza degli esattori, per cui occorrerà anche fornire loro un adeguato equipaggiamento minatorio, e qui penso si lasci ampio spazio alla fantasia ed alle preferenze dei singoli .
Se qualcuno è portato a ricorrere a questi sistemi per ottenere il recupero dei propri crediti, allora vuol dire che il Paese è arrivato a raschiare il fondo del barile.
A meno che non si tratti di riscuotere crediti ottenuti attraverso attività illecite (spaccio di droga, gioco d'azzardo clandestino, prostituzione, etc.) che per la loro natura non possono essere recuperati con modalità legali.
Ciò che sorprende è che le preposte istituzioni, alla apparizione di questo annuncio, non si siano precipitate dall'inserzionista per chiarire il busillis !

2 commenti:

umberto marielli ha detto...

Ciao Alex,
di solito ti leggo con piacere al mattino presto;
oggi ero preoccupato ...non ho avuto il piacere!
Questa sera al mio rientro, ho partecipato ad una assemblea condominiale, ho avuto la sorpresa!
Grazie Alex ...spessissimo sono d'accordo con te.
Umberto

Alex di Monterosso ha detto...

Ciao Umberto,
grazie mille per questo tuo messaggio !
Di solito scrivo il post di notte, prima di coricarmi, ma ieri ho fatto tardi per lavoro, oggi sono stato di nuovo molto preso... per cui sono riuscito solo questa sera.
Cercherò di essere più puntuale...
Grazie infinite Umberto e mi auguro di ricevere ancora tuoi messaggi... anche quando non sei d'accordo con quello che scrivo.
Grazie ed una stretta di mano
Alex