Google+ Followers

mercoledì 15 febbraio 2012

Intrallazzatori e furbacchioni olimpici silurati da Monti

Durante la conferenza stampa del Presidente Monti, nel momento in cui comunicava il mancato appoggio del Governo alla candidatura di Roma alle Olimpiadi 2020, mi sono venute in mente le risate del signor Piscitelli nella notte in cui il terremoto stava radendo al suolo L'Aquila e molta parte degli Abruzzi.
Il signor Piscitelli con quella cinica risata già pregustava la ricca abbuffata di denaro pubblico che, con la connivenza di politici e maneggioni di ogni specie, avrebbe fatta intervenendo per la ricostruzione.
Ebbene, in quel preciso momento della conferenza stampa ho pensato (lo confesso, con soddisfazione)  a tutti quei politici ed intrallazzatori ai quali stavano andando per traverso le parole indigeste del professor Monti.  
Per questi signori, infatti, in un attimo si stava eclissando la prospettiva di potersi arricchire, ancora una volta, mettendo le mani sui miliardi delle casse pubbliche.
Non è difficile immaginare, infatti, quante scappatoie i furfanti olimpici avrebbero trovate, da qui al 2020, per far gonfiare senza fine, in 8 anni, i costi previsti nel progetto del Comitato promotore.  
Molti di loro, peraltro, si stanno ancora leccando i baffi per i lucrosi frutti delle molte opere per i Mondiali di nuoto 2009, a Roma, finanziate con denaro pubblico  poi risultate inutili o  incompiute.
A sostegno della decisione presa dal Governo dobbiamo porci, ad esempio, anche alcune domande che non trovano risposta.
  1. Che credibilità possono avere i preventivi di spesa contenuti nel progetto del Comitato Promotore quando, in italia, ogni opera finanziata con il denaro pubblico ha visto duplicare o triplicare i propri costi ?
  2. E' vero, come sostengono in molti, che la catastrofe economica e finanziaria in cui si dibatte oggi la Grecia ha le sue origini proprio nelle spese folli sostenute per organizzare le Olimpiadi 2004 ?
  3. Come potrebbero gli italiani consegnare una cambiale in bianco alla classe politica, peraltro al momento ignota, che dovrebbe gestire dopo Monti ed  il 2013 l'allestimento delle Olimpiadi ?
Una considerazione, infine, che taglia la testa al toro: se la Casta (in particolare Pdl) si è subito lasciata andare  a dichiarazioni di dissenso, allora significa che la decisione presa dal Governo Monti è proprio quella giusta !

1 commento:

Anonimo ha detto...

applauso a monti.......