Google+ Followers

giovedì 19 aprile 2012

Incazzario del 19 aprile


Anche se la maggiore parte dei quotidiani di oggi riporta perlopiù notizie già note arricchite con nuovi dettagli, tra le righe c'è qualche spunto per non lasciare ozioso il diario delle incazzature.
  1. Sembra che Mario Monti abbia imparato in fretta il mestiere del "venditore di tappeti" che ha caratterizzato il modo di essere del suo predecessore. Infatti, dopo aver fatto sparire dai decreti del Consiglio dei Ministri, per ben due volte, l'agognato "fondo taglia tasse", ieri ci ha riprovato a farsi beffe di noi poveri contribuenti. Incontrando i giornalisti dopo l'approvazione del Decreto di economia e finanza ha detto di nuovo che i risultati della lotta all'evasione serviranno per ridurre la pressione fiscale. Bene, bravo, 10 con lode ! Però non dice né come, né quando. Sarà "il giorno del mai ed il mese del poi", esattamente come tutte le promesse elettorali di Berlusconi ? Ma, a rendere poco credibile Monti ci pensa anche il ministro Passera che, nella stessa conferenza stampa, ha affermato che con i risultati della lotta all'evasione si potranno ridurre le accise sui carburanti. Accidenti che abili "venditori di tappeti" ! Ma a chi vogliono darla a bere che con la lotta all'evasione si possa fare tutto questo. Sono certo che non ci credano neppure loro !
  2. Che un grandissimo genio politico come Cicchitto, da sempre semplice rimbombo delle parole del suo padrone, possa definire Passera un ministro "maldestro", "mediocre" e "ambiguo", solo perché cancellando il "beauty contest" ha toccato gli interessi del suo padrone, è grottesco. 
  3. Lo stesso Cicchitto, con arrogante tono di sfida al Governo Monti dice : "il contenzioso politico reale fra il Pdl e il governo e' concentrato sui problemi che interessano davvero le imprese, i lavoratori e tutti i cittadini: il livello di pressione fiscale, Iva compresa, gli investimenti in infrastrutture, il credito bancario alle imprese e ai cittadini, i pagamenti dovuti dallo Stato alle imprese. Su questi nodi va concentrato il confronto politico perché sono in ballo le vite e il reddito degli italiani''. Ma che faccia tosta ! Dov'era questo signore fino a 5 mesi fa, quando a Palazzo Chigi c'era il suo padrone Berlusconi ed i problemi erano proprio questi ? Dormiva ? Faceva un altro mestiere ? Oppure era preoccupato a curare solo gli interessi del suo "dominus" ? 

1 commento:

Anonimo ha detto...

quando sento i servi criticare questo governo.....mi incazzo piu di te.....