Google+ Followers

mercoledì 13 febbraio 2013

Come sbugiardare il Cavaliere

Il Cavaliere non perde occasione per affermare che lui ha sempre rispettati gli impegni presi in campagna elettorale.
Certo, fino a quando Berlusconi lo racconta a lacchè, lecchini e cortigiane, il gioco è facile.
È sufficiente, però, curiosare un po’ tra le tante bufale che ha propinate agli italiani, in 20 anni, per constatare non solo ha sempre eluse le promesse sparate a gogò con faccia tosta, ma non ha neppure onorati gli impegni da lui formalmente sottoscritti.
Chi non ricorda, ad esempio, il solenne e tanto celebrato “contratto con gli italiani” firmato da Berlusconi, in pompa magna, l’8 maggio 2001, tre giorni prima delle elezioni.
Ebbene, qualcuno si è mai domandato quanti di quegli impegni avesse realmente rispettati ?
Non solo, ma qualcuno ricorda che il Cavaliere, firmando quel contratto, si era anche vincolato a non candidarsi più se non avesse realizzati almeno 4 dei 5 impegni ?
Invece, come si può rilevare dallo schema riprodotto, non solo non ha mantenuto fede a nessuno dei 5 impegni … ma, dopo 12 anni, è ancora sulle piazze a fare l’imbonitore.




Nessun commento: