Google+ Followers

sabato 6 aprile 2013

… e pretenderebbero persino governare il Paese ?



Non è solo la politica a perdere tempo, come afferma Matteo Renzi, ma anche il meteo che sta facendo di tutto per ritardare l’arrivo della primavera.
Così, intristito dalla pioggia che ha tramutati i prati in acquitrini, non mi resta che commentare alcuni fatti di ieri.
  1. L’appuntamento è fissato per le 9:30, Roma Piazzale Flaminio. I “cittadini” onorevoli del M5S si presentano puntuali e trascinano borse, valige e trolley, agognando il ritorno a casa per il fine settimana. Prima, però, sono stati convocati qui, per una gita fuori porta con destinazione ignota. In una località rigorosamente segreta, troveranno ad accoglierli Beppe Grillo, il “lungimirante”(*) padre padrone. L’attesa sotto la pioggia, tra ciance e scambio di battute con i cronisti, si prolunga … passa un quarto d’ora … poi mezzora. Finalmente, dopo 45 minuti arriva la prima direttiva: spostarsi alcune centinaia di metri per raggiungere i pullman. Domanda: perché i pullman non vengono in Piazzale Flaminio? Mistero! Il gregge s’incammina, transumando con borse, valige e trolley, alla ricerca dei chimerici pullman. Toh ! ecco il pullman! Già … ma ce n’è solo uno, insufficiente per ospitare tutti i 150 “cittadini” onorevoli. Momenti di confusione e d’incertezza. Serpeggia un dubbio: vuoi vedere che questa è una pensata di Grillo per isolare e lasciare a terra i dissidenti? No, nessuna paura! E’ solo incapacità organizzativa, perché dopo un’ulteriore attesa di altri venti minuti, sempre sotto la pioggia inclemente, arriva il secondo pullman e così, caricati i bagagli, tutti possono prendere posto ed alle 11:00 si parte. Esemplare dimostrazione della totale incapacità nell'organizzare perfino una banale gita fuori porta. E questi “cittadini”, onorevoli pentastellati, pretenderebbero di governare il Paese ? (*) Così Crimi, capogruppo M5S al Senato, ha definito Beppe Grillo.
  2. Se fosse vera, sarebbe la battuta più esilarante dell’ultimo decennio. Bersani avrebbe confidato ai suoi fedelissimi che le dichiarazioni rilasciate da Mattei Renzi, nelle ultime ore, sarebbero la dimostrazione che il rottamatore fiorentino avrebbe paura di lui ! Di lui chi ? Di Bersani ? Ma mi faccia il piacere !
  3. La crisi economica continua ad attanagliare le classi più deboli del Paese, a Civitanova Marche due coniugi si suicidano perché non ce la fanno a pagare l’affitto, lui esodato e lei pensionata da 450 euro, a Napoli in un solo giorno scoperti 17 falsi invalidi che hanno truffati allo Stato 800.000 euro, nell’ultimo trimestre 2012, per colpa dell’IMU la pressione fiscale, secondo l’ISTAT, ha toccato il 52%. Queste alcune notizie apparse sui giornali di ieri. Ebbene, di fronte a questa situazione, che con eufemismo oso definire solamente drammatica, quale è la priorità che impegna giorno e notte la classe politica ? La priorità è una sola: la ricerca di accordo sui nomi dei possibili candidati tra i quali scegliere il nuovo Capo dello Stato. La formazione del governo, se mai ci sarà, slitterà così, fatalmente, a dopo l’elezione del Presidente della Repubblica, sempre che l’impossibilità a formare un esecutivo non ci costringa a nuove elezioni prima dell’estate. Intanto il Parlamento paralizzato, non può legiferare perché PD e PdL si oppongono alla costituzione di commissioni parlamentari permanenti, cioè di quelle che sono il motore tecnico e politico dell’attività legislativa. Nonostante l’evidenza dei risultati elettorali ed il rinnovamento della compagine parlamentare il vecchio e delirante modo di fare politica continua a manifestare la sua demenzialità. A forza di tirare la corda …

2 commenti:

Michele Ricciardi ha detto...

Il titolo si riferisce al punto 1 o al punto 3 o a tutti e due?

Alex di Monterosso ha detto...

Grazie per la domanda ... in effetti può valere sia per il punto 1 che per il punto 3 !!!
Un saluto da Alex Visciani